Oggi, 23 aprile, si celebra la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore indetta dalla conferenza generale dell’Unesco e qui a Sorriso in viaggio, dove le parole sono un bene prezioso, non potevamo dimenticarlo.

L’idea di questa celebrazione nasce in Catalogna, dove il 23 aprile, giorno del patrono San Giorgio, diventa nel 1926 anche Giornata dei Libri, con i librai che tradizionalmente donano una rosa per ogni libro venduto, in memoria di un’antica leggenda legata proprio a San Giorgio.

Nel 1996, sotto l’egida dell’Unesco, la Giornata del libro diventa evento mondiale, un’occasione “ufficiale” in cui promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la tutela del diritto d’autore. Viene deciso di mantenere la stessa data che, caso fortuito e molto suggestivo, coincide con il giorno della morte di tre scrittori considerati pilastri della cultura universale, tutti scomparsi il 23 aprile del 1616: lo spagnolo Miguel de Cervantes (1547-1616), l’inglese William Shakespeare (1564-1616) e il peruviano Inca Garciloso de la Vega (1539-1616).

Enrico Luceri – Giustizia Mosse

L’obiettivo della Giornata è quello di incoraggiare soprattutto i giovani alla lettura, di valorizzare il contributo che gli autori, donne e uomini di ogni epoca e cultura, hanno dato al progresso dell’umanità, e di sostenere la tutela della proprietà intellettuale attraverso il diritto d’autore.

“L’alfabetizzazione è la porta che conduce alla conoscenza, indispensabile per l’autostima e la responsabilizzazione dell’individuo. I libri, in tutte le forme, svolgono un ruolo essenziale”
I. Bokova, direttore generale dell’Unesco

Diego Di Dio – Il pozzetto di Cagliostro

I libri sono strumenti di approfondimento e conoscenza, veicolo di informazione e di crescita culturale, noi di Sorriso in viaggio ne siamo fermamente convinti. È per questo che uno dei modi che abbiamo scelto per raccogliere fondi utili a portare avanti le attività dell’Associazione è la vendita di Ebook, donati generosamente da autori dalla penna magica e dal cuore d’oro.

Franco Forte – Il capolavoro perduto

Nel nostro negozio solidale potete già trovare i racconti di Franco Forte, giornalista professionista, scrittore, sceneggiatore e consulente editoriale, di Enrico Luceri, magnifico autore di gialli, di Diego Di Dio, scrittore e editor di altissimo livello, ma ne seguiranno molti altri (qualche nome? Andrea Franco, Diego Lama, Luca Di Gialleonardo, Giulio Leoni, Marzia Musneci, Alberto Odone, Stefano Di Marino, Enzo Verrengia, la sottoscritta…)

Ci è sembrato un bel modo di unire l’utile al dilettevole: una piccola donazione in cambio del piacere ineguagliabile di perdersi tra le righe di mondi, tempi e realtà di ogni tipo.

Che ne dite, dunque, di festeggiare la Giornata Mondiale del Libro regalandovi una storia dal nostro shop?

Monica Serra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *